• E-mail: info@psycare.it

La Psicologia online si realizza come evoluzione di una realtà che ha origini storiche e radici profonde.
La psicologia online e quella tradizionale (in studio), differiscono in alcuni fondamentali aspetti. Il passaggio, l’intercambiabilità, tra i due distinti tipi di setting è stato tanto inevitabile, quanto necessario.

Il termine “psicologia” (dal gr. ψυχή “anima” e λόγος “ragionamento, discorso”) significa letteralmente “dottrina dell’anima” (Treccani).  La psicologia è, dunque, la scienza che studia i processi psichici, coscienti e inconsci, cognitivi (percezione, attenzione, memoria, linguaggio, pensiero ecc.) e dinamici (emozioni, motivazioni, personalità ecc.). 

L’uomo ragionevole si adatta al mondo,
l’uomo irragionevole insiste nel cercare di adattare il mondo a sé.

George Bernard Shaw

La psicologia quindi, non può essere da meno. Ha ragionevolmente dovuto adattarsi anche al nuovo mondo e alla sua nuova dimensione: online.

Come fare psicologia online oggi?

Fare psicologia online oggi non è più l’eccezione; la terapia online è divenuta di fondamentale importanza durante l’ultimo anno di pandemia da Covid-19. C’è stato, in pratica, un considerevole incentivo alle terapia online, all’e-terapy, e l’aggiornamento continuo della telemedicina ha agevolato il processo.

Non c’è la pretesa, per la psicologia online,  di sostituire la terapia in senso tradizionale; ma è un innegabile supporto e l’integrazione sarà un vantaggio degli utenti.

Per fare psicologia online, c’è un nuovo software online: sicuro e semplice.

Questo nuovo software si chiama “PSYCARE” e permette di gestire in modo innovativo, sicuro e semplice l’incontro tra terapeuta e pazienti. Telemedicina, privacy e rispetto del GDPR sono le parola chiave di questo innovativo software per psicologi e psicoterapeuti.

Pensato e sviluppato da un team esperto che mette in primo piano il tema della sicurezza dei dati personali e la tutela della privacy. È un software ideato per psicologi e psicoterapeuti che consente la gestione dei pazienti online, mettendo a disposizione in un’unica piattaforma servizi integrati con elevati standard di qualità.

setting online

Psicologia Online: la terapia segue le necessità dell'individuo

La terapia psicologica, intesa nell’accezione più classica, si realizza, nella maggior parte dei casi, in un ambiente ben definito per ogni paziente; questo ambiente è definito setting, ed è l’insieme di una serie di regole e consuetudini che regolano il rapporto tra paziente e terapeuta.

Il setting è, in realtà, sia uno spazio mentale che uno spazio fisico delimitato, per esempio, dal luogo in cui si svolge la terapia, dall’orario, dal giorno, dalle modalità di pagamento, dalla natura dei contatti tra paziente e terapeuta al di fuori delle sedute e altro ancora, che può rientrare o meno nella relazione.

La psicologia online, invece, identifica quella terapia psicologica che si realizza a distanza, per precisione ‘online’ e segue per lo più le stesse regole della terapia in presenza. La differenza sostanziale si concretizza nel fatto che la relazione terapeutica manca della presenza fisica.

Inoltre, fare psicologia online significa realizzare l’incontro in uno spazio virtuale (internet) identificato nel Setting Online e risulta supportata e resa possibile da uno strumento diverso dallo studio del terapeuta, uno strumento “nuovo”: il cellulare, il computer o il tablet.

L’evoluzione della tradizionale psicoterapia, del tradizionale setting terapeutico, è oggi una consolidata realtà; la psicologia online apre una nuova porta allo studio del nostro terapeuta. Il cambiamento epocale che gli psicoterapeuti, ma non solo loro, hanno dovuto affrontare nell’ultimo anno ha cancellato decenni di scetticismo sull’efficacia della psicologia online.

Il nuovo setting nella psicologia online

La pratica della psicologia online e della terapia online,  la nascita di nuovi software per psicologi, si è improvvisamente diffusa; e il setting terapeutico, elemento cardine di ogni seduta, si è aggiornato.

La prospettiva dello psicoterapeuta italiano ha dovuto tener conto del repentino cambiamento, ed è inevitabilmente cambiata: per confrontarsi, e in alcuni casi scontrarsi con una nuova realtà, superando le proprie barriere e facendo di necessità virtù.

Il setting terapeutico online può essere inteso, dunque, come un cambio di prospettiva; in un contesto, quello delle sedute di psicoterapia, che si è dovuto mettere in discussione e infine, inevitabilmente aggiornare con le sedute online.

Gli aspetti importanti affinché una terapia sia efficace non sono diversi: l’alleanza terapeutica, l’empatia, la fiducia, la costruzione di obiettivi su cui lavorare. Sono tutti elementi presenti in entrambi i setting perché non sono legati agli strumenti utilizzati, ma agli aspetti relazionali e progettuali della psicoterapia.

Fare psicologia online, quindi, non significa rinunciare agli elementi costitutivi della terapia.
Significa, piuttosto, ottimizzarli.