• E-mail: info@psycare.it
terapia online invito
Personalizzare l’invito alla seduta online: perché è importante

Personalizzare un invito a una seduta online non sempre è consentito attraverso gli strumenti di videoconsulto tradizionali. In PsyCare invece è possibile, e puoi fare la differenza. Ogni terapeuta ha il suo stile comunicativo, il suo approccio alla professione e la sua modalità specifica di lavorare. Così come ogni paziente ha una sua sensibilità, una […]

Da pandemia a psicopandemia: come reagire?

"La psicopandemia non è una battuta, né una invenzione degli psicologi, è una realtà, ed è a tutti evidente che c’è un onda lunga di disagio e disturbi psicologici che durerà anni ed interessa quote importanti della popolazione." Così il presidente CNOP Lazzari, il 19 maggio. Lo scorso aprile, tra le altre attività di pertinenza, […]

Condividere un documento online: su Psycare è facile

Condividere un documento online resta uno dei talloni d’Achille nella gestione delle attività di telemedicina, sia online che in presenza. Ricordiamo, in primis, che stiamo parlando di documentazione sanitaria che non può e non deve essere trattata alla stregua di un post-it. La condivisione senza PsyCare Una volta intercettato il file da condividere, la soluzione […]

video-vederesi
Il paziente vede se stesso nel videoconsulto: quando è necessario

Quando si fa terapia online si realizza una realtà parallela a quella che si realizza in presenza e che pone dinanzi a un nuova perplessità. Siamo passati dall’ ‘Essere o non essere?‘ (Shakespeare, 1600) al ‘Vedersi o non vedersi?‘ (videochiamate, 2021). Le correnti di pensiero, come sovente accade, percorrono due binari paralleli; il punto di arrivo […]

documenti di identità
Documento di identità del paziente: è obbligatorio?

La condivisione dei documenti di riconoscimento per l’esercizio della terapia online è uno dei temi aperti nell’ambito delle professioni sanitarie; in quella del ramo della psicologia la problematica è molto sentita. Cosa devono fare i profssionisti? Chiedere la fotocopia del documento per le prestazioni online? Oppure è sufficiente riconoscere il proprio paziente nel video? La […]

connesione
Come verificare la connessione prima della videochiamata

La connessione a Internet è, oggi più che mai, nel quotidiano di tutti. E i numeri lo confermano. E oltre ai numerosi benefit che la rete porta nelle mani e nelle case dei sempre più numerosi utenti, vanno annoverate, purtroppo, anche le inevitabili problematiche: alcune note e personali (come quelle relative all’uso in senso stretto), […]

covid e stress
Stress, ansia e Covid-19: il denominatore comune è la psiche

Stress e Covid-19 sono state, e sono ancora, due tra le parole più ricorrenti in questo anno apppena trascorso. Purtroppo.Quello che sembrava uno stop-and-go si è rivelata una sosta a i box decisamente lunga. Ma non un ritiro. La sfida è ancora aperta: il traguardo non è lontano e si può ancora vincere; mettendo in […]

trauma vicario
Operatori Sanitari e COVID-19: il trauma vicario è l’effetto collaterale

Operatori sanitari e COVID-19 sono gli antagonisti di una storia tanto drammatica quanto irreale. Purtroppo ancora attuale. Lo diciamo senza timore di smentite: gli operatori sanitari sono stati fondamentali per la risposta alla pandemia COVID-19; e lo sono ancora. Affrontano, rispetto a chiunque, rischi maggiori di infezione nell’adempimento del lavoro; esposti a pericoli come angoscia […]

suicidio giovani
Allarme suicidio tra i giovani durante la pandemia. Il Prof. Vicari dal Bambino Gesù: “…mai così tanti”

I tentativi di suicidio tra i giovani durante la pandemia sono in aumento: l’allarme viene dal Prof. Stefano Vicari, Ordinario di Neuropsichiatria Infantile presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e Responsabile dell’Unità Operativa Complessa di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza, dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Assume connotati seri, e […]

telemedicina
Cos’è la telemedicina e i suoi vantaggi

Parlare di telemedicina significa parlare di dati a contenuto sanitario. Ovvero di tutte le informazioni inerenti quello che è lo “stato di salute” del soggetto interessato e che vengono gestite dal professionista sanitario che opera come responsabile/titolare. Quei dati sensibili che rimandando alla “privacy” della persona, sono regolamentati dal GDPR. All’art. 4, paragrafo 1, n. […]